La mattina presto, da qualche parte nella Savana un leone si sveglia e inizia a correre…

E’ un Leone forte con le palle!! che vive in una città grande, piena di vita, movimento, cose da fare, ma anche molto traffico e altri leoni al volante e in cerca del miglior parcheggio più vicino al lavoro.

La mattina per ricominciare ha bisogno di un buon caffè caldo profumato del gusto deciso e risvegliante. Ha bisogno della fortuna, la strada libera e che nessuno gli rompe le scatole, deve fare le cose grandi e prendere delle decisioni importanti, è un Michelangelo dei tempi moderni, vuole fare la differenza in questo mondo e per questo ha bisogno di iniziare bene la giornata.

Come la bicicletta pieghevole può cambiare la tua vita.

E quando dico bene, non intendo 1 ora nel traffico per fare 10 km, e 8 giri del quartiere per trovare un buco a distanza soddisfacente dal lavoro, per arrivarci stressato con “ma va a quel paese” !! scritto sulla sua faccia criniera.

E nemmeno intendo una mezz’ora passata sulla fermata dell’autobus per scoprire che oggi c’è lo sciopero e deve fare a piedi 3 km prima di arrivare nel suo ufficio.

No, ha bisogno che le cose calano lisce e perfette, perché già alzarsi la mattina è un bel impegno e deve risvegliare la sua grinta, arrivare fresco e di buon umore, pieno di energie e voglia di fare.

E’ così che deve’essere la giornata di un leone, non vi pare?

E quindi questo leone forte e pronto a spaccare il mondo, o quasi, con la sua grinta che fra poco si sveglia, si alza, e va al lavoro. Lascia la macchina al parcheggio multipiano dove può anche fare l’abbonamento, perché sa che li si prendono cura della sua macchina e la ritrova così come la lascia.

Prende la sua pieghevole e va nel suo bar preferito, e non quello dove sei obbligato andare a causa di non avere trovato il parcheggio. Non ha troppa fretta, perché è in perfetto orario e può dedicarsi qualche minuto per godere un buon caffè e scambiare un buongiorno con quella ragazza simpatica oppure dare uno sguardo alle testate più importanti del giornale.

bicicletta pieghevole

Riparte fresco e contento con la sua pieghevole elettrica, lasciando dietro la fila delle macchine ferme al semaforo. All’arrivo in ufficio con una sola mossa elegante chiude la sua bici quanto basta per entrare nel proprio ufficio come con un trolley con le ruote. Saluta i colleghi e inizia a cambiare il mondo. Semplice così, con il suo lavoro, con la grinta risvegliata, con il gusto del caffè in bocca, ogni tanto dando lo sguardo alla sua pieghevole che fa da arredo in ufficio pronta di portarlo dove decide di andare a pranzo. Perché non dipende più dal traffico e dal parcheggio e può permettersi di andare dove vuole, sempre nel suo bar preferito o ogni volta in un posto diverso, perché le regole adesso le crea lui. Così come deve essere. Da Leone. Che cambia il mondo.

Dimenticavo…

Vuoi scoprire qual’è la sua pieghevole?