Il 2020 ci ha davvero messo a dura prova. La forte incertezza per il futuro, la paura e il senso di impotenza ci hanno fatto vivere dentro a un tempo buio.

Ma in ogni situazione difficile c’è sempre quella parte di insegnamento che ci fortifica e ci spinge a guardare con ottimismo il domani.

Se ci riflettiamo bene, ognuno di noi ha già iniziato un proprio percorso di rinascita e di evoluzione.
Stiamo modificando le nostre abitudini, per andare verso una direzione diversa, mettendo al centro il nostro benessere e quello delle persone che amiamo.

I mesi anomali che abbiamo vissuto possono essere visti come una grande occasione che ci ha permesso di guardarci più da vicino e ascoltarci.

Infondo abbiamo riscoperto il piacere di avere più tempo a disposizione per dedicarci a noi stessi e alle persone che amiamo. abbiamo rallentato il ritmo frenetico a cui eravamo abituati e questo ci ha permesso di riassaporare il piacere delle piccole cose.

Se ci riflettiamo bene oltre le nostre nuove consapevolezze ci sono stati grandi risvolti positivi per il pianeta.

Le uscite sono state ridotte all’essenziale e abbiamo assistito al cambiamento radicale dell’attività lavorativa che oggi viene svolta soprattutto in smart working.

Tutti abbiamo approfittato delle connessioni a banda larga per collegarci all’ufficio, senza mai lasciare il salotto domestico e le nostre automobili sono parcheggiate in garage ormai da un po’.

Tutto questo ha innegabilmente avuto degli effetti benefici anche sull’ambiente, con una riduzione sensibile delle emissioni dannose soprattutto nelle grandi città. la concentrazione di NO2 in tantissime aree del globo è calata del 10% da metà febbraio a oggi e questo è un dato che fa sicuramente ben sperare.

Il Mondo della mobilità urbana si evolve e si trasforma andando verso una prospettiva sempre più eco-sostenibile. Si stima che, entro il 2025, le biciclette a trazione elettrica presenti per le strade di tutta l’Unione Europea raggiungeranno i 6,8 milioni di unità.

Cambiamento e trasformazione caratterizzeranno il nuovo anno che ci aspetta.

Dovremmo essere in grado di modificare le nostre abitudini dirigendoci verso una direzione nuova, che metta al centro il nostro benessere, quello delle persone che amiamo e la salute del pianeta.